Sara & PierpaoloVilla Sant'Andrea - S.Casciano - Firenze

Sara e Pierpaolo, due persone gentili e pieni di vita, generosi e ironici. Per conoscerci, ci hanno invitato a bere lo spritz al Cynar più buono che abbiamo mai bevuto in un piccolo bar di Firenze! Sara, è una ragazza esuberante, dolce e sincera, sembra di poter conoscere, oltre la donna, anche la bambina che è stata. Pierpaolo è un enologo appassionato del suo lavoro. Si tiene in disparte, osserva, ride sotto i baffi!

 Sara si è preparata con l’aiuto dei suoi emozionatissimi genitori, un trucco invisibile e capelli corti, che meraviglia! Il vestito è stato confezionato su misura per lei da Anna Fucà che, dolcissima e discreta, ha assistito Sara nella vestizione e dato gli ultimi ritocchi al vestito. Il bouquet di Sara e tutti gli allestimenti floreali sono stati preparati da Excibus. Dal giorno prima, gli invitati, arrivati a Villa Sant’Andrea da diverse parti d’Italia,  hanno partecipato alla preparazione della festa. Diversi colleghi e amici di Pierpaolo si sono occupati della scelta del vino, il vero protagonista di questo matrimonio! Le colleghe di Sara, tutte nella squadra di Buru-Buru, si sono occupate dei dettagli dell’allestimento. Pierpaolo, si è preparato con i suoi amici più cari e l’indimenticabile babbo, una figura davvero carismatica, con cui Pierpaolo ha un rapporto vivo e sincero. Il suo vestito è stato realizzato da Otto Marchesi. Come Anna, anche Massimiliano, con una grande discrezione e delicatezza è stato vicino a Pierpaolo per far si che l’abito fosse perfetto.

 La cerimonia è stata celebrata nel bellissimo Municipio di San Donato e dopo un brindisi nel bar del paese, per onorare una tradizione del gruppo di amici, gli invitati sono tornati nel prato davanti al fienile del podere. Sono stati accolti dalla bellissima musica di Coqò djette, giovane e bravissima dj che ricorda Frida Kahlo, una presenza esotica dai gusti musicali sofisticati e divertenti.
Gli sposi hanno scelto un’ informale cena a buffet, con diverse isole gastronomiche. Inutile dire che ad ogni piatto era abbinato un vino adatto, scelto da Pierpaolo.
La luce era bellissima e la festa divertente. I fiori, i più colorati di sempre. Nessuno si è sentito costretto a tavola in una cena troppo lunga, infatti gli invitati erano liberi di sedersi accanto a chi volevano e di mangiare quello e quanto desideravano. Il cibo preparato e servito con cura da Excibus, ottimo. La dj Coqò ha fatto ballare tutti, grandi, giovani e piccoli, fino a tarda notte.